Diocesi di la spezia

Nei secoli ha subito una complessa vicenda fatta di svariati e sostanziali mutamenti sotto il profilo giuridico ecclesiale e territoriale. La parte campita in diagonale sono i territori di pertinenza dell' Abbazia di San Caprasio ad Aulla.

Le origini del Cristianesimo nella zona non sono facilmente databili, ma si possono far risalire verso gli inizi del III secolo : la presenza dei traffici del porto di Luniche ruotavano intorno alle locali cave di marmo delle Alpi Apuanel'avvicendarsi delle guarnigioni militari e la distribuzioni delle terre dell'agro lunense ai veterani favorirono la conoscenza prima, e la diffusione poi, della nuova religione.

Nel viene eletto papa Eutichiano che il Liber Pontificalis ricorda come natione Tuscus ex patre Marino de civitate Lunae. La diocesi di Luni, subito soggetta alla Sede Apostolica, ebbe vastissima estensione: comprendeva le isole della Palmariadel Tino e del Tinettola Capraia e la Gorgona ; la valli del Varadel Magradel Carrione e del Frigidol'alta valle del Taro e tutta l'alta Garfagnana, fino al fiume Versiliadov'era il confine con la diocesi di Lucca ; confine con la diocesi di Genova era alla Punta dei Marmi tra Montaretto e Framura.

Sotto il regno di Liutprando tutte le terre restate in mano bizantina furono conquistate ed i vescovi locali cercarono di ridurre di nuovo sotto la loro piena tutela tutti i territori della diocesi, contrastando la politica espansiva, sia economica e territoriale che religiosa e giurisdizionale, della diocesi di Lucca: infatti la pieve di San Vitale a Massa era al centro di curtes appartenenti ai vescovi lucchesi, come quella di Vezzanomentre nobili lucchesi dominarono fino al XIII secolo la pieve di San Lorenzo di Monte Libero e le pievi periferiche di Versilia e San Pietro di Castelloinserite nel comitato lucchese, gravitavano su Lucca anche dal punto di vista ecclesiastico.

Analogamente ad altre diocesi dell'Italia settentrionale, la diocesi di Luni aveva il suo perno in svariate chiese battesimali che dal IX secolo prenderanno il nome di pieve. All'interno di ogni circoscrizione plebana esistevano poi svariate cappelle dipendenti o da privati, o dalla pieve stessa, o dal capitolo della cattedrale o dal vescovo o da un monastero extra diocesi.

Molte di queste col tempo sono scomparse, demolite, ridotte a semplici parrocchie o sostituite da altre.

diocesi di la spezia

Un terzo di esse, ben tredici, si susseguono in uno spazio di circa trenta chilometri lungo la fascia costiera a sud della Spezia: conseguenza diretta dell'accentrarsi della popolazione intorno a Luni e lungo le principali strade dell'epoca, via Francigena e via Aurelia. Per questo motivo il territorio diocesano venne diviso in dieci quarteriatenendo conto delle posizioni geografiche e delle condizioni politiche:. In quegli anni la Diocesi aveva circa Nell'elenco seguente si segue la posizione con cui le pievi sono elencate nelle Bolle Pontificie dele In seguito ai dissidi tra il Regno di Sardegna e la Santa Sede i vescovati di Luni-Sarzana e quello di Brugnato rimasero vacanti per circa quattordici anni.

Nel e l'anno successivo le due diocesi persero svariate parrocchie in favore delle vicine Massa e Pontremoli. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Parrocchie della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato

Reindirizzamento da Vescovo di Luni. Luni Sede vescovile titolare Dioecesis Lunensis Chiesa latina. Istituto internazionale di studi liguri, Portale Diocesi : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi.

Categorie : Diocesi di Luni Sedi titolari cattoliche. Categoria nascosta: Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Deutsch English Latina Polski Modifica collegamenti. Il territorio della diocesi di Luni diviso in pievanie.

Arcidiocesi di Genova. Dati dall' annuario pontificio. Sedi titolari cattoliche. San Basilio? Basilio: era dedicata alla Vergine [2]. Secondo gli Acta Sanctorum [3] Solario sarebbe stato martirizzato presso il porto di Luni nel luogo ove sorgeva una sua chiesa.Elenco delle parrocchie di pertinenza, ordinate per comune e per nome della parrocchia. Andrea Apostolo AmegliaS. Isidoro Agricola AmegliaS. Pietro Apostolo AmegliaS.

Anna ArcolaS. Michele Arc. ArcolaS. Nicolo' di Bari ArcolaS. Croce BeverinoS. Lorenzo M. BeverinoS. Martino Vesc. Remigio Vesc. Croce BolanoS.

diocesi di la spezia

Maria Assunta BolanoS. Caterina V. BonassolaS. Pietro M. Andrea Apostolo Borghetto di VaraS. Carlo Borromeo Borghetto di VaraS. Maurizio M. Borghetto di VaraS. Nicolo' di Bari Borghetto di VaraS. Giorgio Martire CarroS. CarroSS.Le diocesi d'Italiaa cura di L. Mezzadri, M. Tagliaferri, E. Guerriero, Torino, San Paolo edizioni,3 volumi. Attivare Javascript sul vostro browser per una fruizione ottimale di questo sito.

Attivare i cookies sul vostro browser per una fruizione ottimale di questo sito. Tracce di organizzazione ecclesiastica del territorio si incontrano invece alla fine del V. Gli aggiustamenti territoriali si inquadravano nei contrasti tra le Repubbliche di Pisa e di Genova. Risalgono alla fine del XII. Per la cattedra di Luni si inauguravano tre decenni di fasto.

Il vescovo tendeva ad accentrare nelle sue mani il dominio e ad acquisire nuovi possessi. La residenza del vescovo di Luni rimase tuttavia estremamente mobile, pur prevalendo, sulle altre, il Castrum Sarzanae. Gli episcopati che seguirono quelli del Fucecchio e del Camilla, suo successore, furono molto complessi. La linea guida era il progressivo logoramento del potere temporale dei vescovi conti cui alla fine del XV.

La sede vescovile ebbe notevole prestigio nel XV. Forse a parziale risarcimento, con la bolla Sollicita quam pro apostolici del 25 novembrela diocesi di Brugnato fu unita aeque principaliter alla diocesi di Luni- Sarzana. Piccoli aggiustamenti seguono ancora sotto il pontificato di Pio IX per meglio conformare la giurisdizione ecclesiastica a quella civile: con bolla Dum universi gregis 17 dicembre nove parrocchie della diocesi di Luni-Sarzana e due di Brugnato passano alla sede episcopale di Massa ducale.

Aumentava nel frattempo vorticosamente la popolazione del borgo della Spezia, con una crescita, a fine secolo, unica in Italia, sino del 60 per mille. Da abitanti delsi raggiunsero i Alla morte del vescovo Bernardo Pizzornosi diffuse la voce che la Santa Sede intendesse modificare la circoscrizione della diocesi erigendo La Spezia a sede vescovile.

Con mandato di trasferire la sede vescovile fu nominato amministratore apostolico di Luni-Sarzana e Brugnato Giovanni Costantini 2 febbraiofratello del cardinale Celso. Un primo passo verso il nuovo corso si ebbe tuttavia con la costituzione Romani pontifices del 25 febbraio con cui la diocesi di Luni-Sarzana fu dichiarata suffraganea di Genova. Con decreto concistoriale del 26 novembre i confini amministrativi del comune della Spezia vengono fatti coincidere perfettamente con quelli della nuova diocesi urbana.

Discussa soprattutto fu la cessione del vicariato di Sestri Levante, giurisdizione della diocesi di Brugnato, alla diocesi di Chiavari. Numerose furono le case di religiosi e religiose presenti nei secoli in diocesi.

Presenti tra gli altri anche gli olivetani e i chierici regolari della Missione. Diocesi Visita le pagine delle diocesi con informazioni sulla storia, la struttura e i beni presenti nel territorio.Sito ufficiale Scheda su gcatholic. Nel contava Prima della riforma dei confini della diocesi di Brugnato si estendeva fino a Sestri Levante, dove, per tutto il XVIII secoloil vescovo di Brugnato regolarmente risiedeva, anche per ragioni climatiche.

A Sarzana e a Brugnato sorgono due concattedrali dedicate rispettivamente a santa Maria Assunta e ai santi Pietro, Lorenzo e Colombano. In origine il territorio era vastissimo e comprendeva parti delle attuali Emilia-Romagna e Toscana. Dal 25 novembre anche la diocesi di Brugnato, risalente alfu unita alla diocesi di Luni in persona episcopi.

Il 4 agosto Luni divenne sede titolare e al vescovo rimasero i titoli delle diocesi della Spezia, Sarzana e Brugnato. Il 30 settembre le tre diocesi furono accorpate plena unione e diedero vita all'attuale diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato. La diocesi al termine dell'anno su una popolazione di Oggetto obbligatorio :.

Email obbligatorio :. Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica. Vai a: navigazionericerca. Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!

Cliccare il collegamento espandi a destra per suggerire un miglioramento: i contributori ne terranno conto. Oggetto obbligatorio : Nome e Cognome obbligatorio : Email obbligatorio : Commento:.

Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce. Menu di navigazione Strumenti personali entra. Namespace Voce Dialogo. Visite Leggi Vedi sorgente Cronologia. Cathopedia Tutte le voci L'albero delle categorie Ultime voci inserite Una voce a caso Progetto internazionale. Documentazione Il progetto di Cathopedia Domande frequenti sul progetto Guida alla consultazione. Informazioni sulla privacy Informazioni su Cathopedia Avvertenza Versione mobile. Luigi Ernesto Palletti.

Amministratore apostolico. Suffraganea dell' arcidiocesi di Genova. Regione ecclesiastica Liguria. Vescovi emeriti :. Santi patroni.Voce principale: Diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato. Le parrocchie della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato sono Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

La Curia diocesana

Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Aggiungi collegamenti. La Spezia - Cattedrale. Beata Vergine del Carmine. La Spezia - N. Nostra Signora della Neve.

Beata Vergine della Salute. San Francesco d'Assisi. San Michele Arcangelo. La Spezia - Santa Maria Assunta.

diocesi di la spezia

Santa Maria Assunta. Santa Rita da Cascia. La Spezia - SS. Giovanni ed Agostino. San Martino Vescovo.

Diocesi di La Spezia - Sarzana - Brugnato

Nostra Signora del Pianto. Santa Caterina Vergine e Martire. Sant'Andrea Apostolo. San Giovanni Battista. Le Grazie. Nostra Signora delle Grazie. Santo Stefano Protomartire.Nel contava Il territorio della diocesi, dopo lunghi rimaneggiamenti nel corso della storia, ricalca quello della odierna provincia della Spezia. A Sarzana e a Brugnatoun tempo sedi di rispettive diocesi, sorgono le due concattedrali dedicate rispettivamente a Santa Maria Assunta e ai Santi Pietro, Lorenzo e Colombano.

In origine il territorio era vastissimo e comprendeva anche parti delle attuali Emilia-Romagna e Toscana. Nel la diocesi di Luni-Sarzana cedette una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Pontremoli ; la stessa cosa nel per l'erezione della diocesi di Massa Carrara. Nel e nel altre parrocchie furono scorporate da Luni-Sarzana ed aggregate sempre alle due diocesi toscane.

Il VII e l' VIII secolo videro muoversi per tutta Europa correnti missionarie d'origine monastica che vennero spesso usate a fini politici, sia da parte di Bisanzio che dagli stessi longobardionde colonizzare con il cristianesimo genti e territori da sottoporre poi al proprio governo.

Una delle celle maggiori di questi monaci missionari si trovava a Brugnato nel centro della Val di Varala quale assunse, probabilmente al tempo del re dei longobardi Liutprandole prerogative di abbazia. La diocesi di Brugnato fu eretta il 27 maggio con la bolla Quemadmodum Sedes Apostolica di papa Innocenzo IIricavandone il territorio dalla diocesi di Luni.

Il 25 novembre in forza della bolla Sollicita quam di papa Pio VII la diocesi di Brugnato fu unita aeque principaliter alla diocesi di Luni-Sarzana. La diocesi di Brugnato venne creata, dunque, con la bolla papale del 27 maggiocon le chiese e le cappelle dipendenti dal monastero benedettino brugnatese dei Santi Pietro, Lorenzo e Colombano.

Il territorio della nuova diocesi fu ottenuto dallo smembramento, sia pure formalmente, in parte dalla diocesi lunense ed in parte dalla nuova arcidiocesi genovese.

Le cappelle avevano la cura d'anime ma non il fonte battesimalee i loro fedeli dovevano portare i battezzandi nelle pievi di appartenenza, situate in altre diocesi.

La diocesi di Brugnato era composta, nelquando fu unita alla diocesi di Luni Sarzana, da 6 vicariati con complessive 30 parrocchie. I vescovi di Brugnato fissarono la loro residenza a Pontremoli dal al Prima della riforma dei confini della diocesi di Brugnato si estendeva fino a Sestri Levantedove, per tutto il XVIII secoloil vescovo di Brugnato regolarmente risiedeva, anche per ragioni climatiche.

Con l'erezione della diocesi di Pontremoli, vennero aggregate al nuovo vescovato tre parrocchie di Brugnato San Pietro di Pontremoli; Santa Maria di Teglia; San Lorenzo di Zeri tutte e tre parte del vicariato di Pontremoli. Per compensare le predette perdite, venne staccata, neldalla diocesi di Populonia Massa Marittimal'isola di Capraia ed assegnata alla diocesi di Brugnato.

Nel la diocesi di Brugnato era stata invece unita a quella di Luni-Sarzana. Nel il vicariato di Brugnato perdette le parrocchie di Rocchetta e Suvero che passarono alla diocesi di Massa.

Alleluja - Sound and Soul al civico di La Spezia - Roberta con noi per sempre

Oggi il loro territorio fa parte del comune di Albareto e della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli. Il 12 gennaio con la bolla Universi dominicipapa Pio XI eresse la diocesi della Spezia, suffraganea di Genova, costituita da 18 parrocchie ricavate dalla diocesi di Luni-Sarzana; la chiesa di Cristo Re divenne la cattedrale diocesana.

Contestualmente la nuova diocesi fu unita aeque principaliter alla sede di Luni-Sarzana e Brugnato, che assunse il nuovo nome di diocesi di Luni, ossia la Spezia, Sarzana e Brugnato. Alla Spezia fu costituita l'unica curia diocesana, che divenne la residenza abituale del vescovo; furono mantenuti i capitoli dei canonici delle cattedrali di Sarzana e di Brugnato. Il 30 settembrein forza del decreto Instantibus votis della medesima Congregazione, fu stabilita la plena unione delle tre diocesi e la nuova circoscrizione ecclesiastica assunse il nome attuale.

La diocesi nel su una popolazione di Altri progetti.

diocesi di la spezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Altri progetti Wikimedia Commons. Portale Diocesi. Portale Liguria. Categoria : Diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato.

Categoria nascosta: P letta da Wikidata.Sito ufficiale. Scheda su catholic-hierarchy. Nel contava Prima della riforma dei confini della diocesi di Brugnato si estendeva fino a Sestri Levante, dove, per tutto il XVIII secoloil vescovo di Brugnato regolarmente risiedeva, anche per ragioni climatiche. A Sarzana e a Brugnato sorgono due concattedrali dedicate rispettivamente a santa Maria Assunta e ai santi Pietro, Lorenzo e Colombano.

In origine il territorio era vastissimo e comprendeva parti delle attuali Emilia-Romagna e Toscana. Dal 25 novembre anche la diocesi di Brugnato, risalente alfu unita alla diocesi di Luni in persona episcopi. Il 4 agosto Luni divenne sede titolare e al vescovo rimasero i titoli delle diocesi della Spezia, Sarzana e Brugnato. Il 30 settembre le tre diocesi furono accorpate plena unione e diedero vita all'attuale diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato.

La chiesa di Santa Maria Assunta a Sarzanaconcattedrale della diocesi. La diocesi al termine dell'anno su una popolazione di Template:Sezione accessoria. Giochi Cinema TV Wikis. Esplora le wiki Wiki della Community Crea una wiki. Accedi Non hai un account?

Crea una wiki. Indice [ mostra ]. Categorie :. Annulla Salva. Luigi Ernesto Palletti. Suffraganea della arcidiocesi di Genova. Regione ecclesiastica Liguria. Collocazione geografica. Bassano Staffieri. Santi patroni :. Via Don Giovanni Minzoni, 64 - C. Sito ufficiale Scheda su catholic-hierarchy.


thoughts on “Diocesi di la spezia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *